lunedì 22 dicembre 2014

Via della Pace, potature in corso

San Sebastiano al Vesuvio- Stamattina, di buon'ora, una squadra di operai comunali ha iniziato a potare i pini di Via della Pace, la strada per intenderci in cui è presente l'unico distributore GPL del paese. Da molto tempo, i residenti della strada lamentano la mancata cura del verde, la totale assenza di manutenzione di strada e marciapiedi, letteralmente impraticabili in alcuni punti, e la scarsa illuminazione serale. Le loro preghiere sono state, almeno in parte, esaudite. Non sappiamo quale sia stato il criterio adottato per la scelta dei primi alberi da potare. Gli operai, infatti, non sono partiti dall'inizio della strada, come era lecito aspettarsi, ma dall'incrocio con Via Flauti, come si evince dalla foto in alto. I lavori presumibilmente proseguiranno nei prossimi giorni, festività permettendo, con le potature dei numerosi pini domestici, presenti su entrambi i marciapiedi. 

venerdì 5 dicembre 2014

Sabato 20 dicembre, convegno - tavola rotonda: "VESUVIO, settant'anni dall'ultima eruzione"

San Sebastiano al Vesuvio- L'appuntamento è per il prossimo 20 dicembre, alle ore 18:00, presso il Convento delle suore francescane "R. Verolino" - Sala del Refettorio, in Via Principessa Margherita. Il primo marzo del 1944 il Vesuvio, per la quarta volta dall'inizio del secolo, manifestava i segni dell'imminenza di un'eruzione. L'11 marzo una parte del conetto di scorie centrali crollò nel camino vuoto, innescando un'intensa attività all'interno del cratere. Il 21 marzo un articolo non firmato apparso sul quotidiano "Il Risorgimento" riportava: "Da sabato notte, come abbiamo annunziato, il Vesuvio è in una importante fase di eruzione che è proseguita nella giornata di ieri, facendo dilagare dal cratere incandescente migliaia di tonnellate di lava". 
Avanzando lentamente, il fiume di roccia fusa giunse il 18 marzo a minacciare gli abitati di San Sebastiano al Vesuvio e Massa di Somma. A complicare il momento storico delicatissimo, che vedeva l'occupazione del Meridione da parte delle forze alleate, le vicissitudini delle popolazioni alle pendici del vulcano costrette all'inevitabile evacuazione. Una lucida descrizione di quanto stava accadendo a San Sebastiano ce la fornisce Norman Lewis, ufficiale alleato a seguito dell'esercito americano, nel suo libro diario "Napoli 44": "Al momento del mio arrivo la lava stava avanzando piano piano lungo la strada principale del paese e a cinquanta metri dalla grande massa di detriti in lento movimento alcune centinaia di persone, per lo più in nero, stavano inginocchiate in preghiera". Molti attribuiranno proprio ad un intervento divino l'arrestarsi del flusso lavico e la completa interruzione dell'attività vulcanica registrata il giorno 29 marzo.
Sono passati 70 anni da allora. Anni di ricostruzione che hanno regalato un nuovo volto non solo ai comuni di San Sebastiano al Vesuvio (foto a lato) e Massa di Somma, sepolti in parte dalla lava, ma all'intera area vesuviana; anni in cui il rischio legato alla presenza del vulcano è cresciuto, ma paradossalmente il ricordo della sua passata attività si è assopito. A tenerlo in parte vivo solo la memoria dei pochi anziani che spesso, con gli occhi lucidi, si soffermano, ancora impressionati, sull'immagine della lava in movimento. Alcuni ne parlano come se ancora la vedessero fluire, altri con venerazione, come se avesse un'anima, quella dei luoghi inglobati e pietrificati per sempre. Il rapporto fra abitanti e Vesuvio è però tutt'altro che idilliaco e sereno: il ricordo appare spesso confuso, viziato da sofferenza ed emozioni, il più delle volte infastidisce soprattutto chi ha stabilito alle pendici del vulcano la propria dimora. Ma a 70 anni dall'ultima eruzione il Vesuvio fa ancora paura? Può lo strumentale silenzio dei più costituire un'implicita ammissione di colpa, celando la consapevolezza dei tanti danni operati ad un territorio cresciuto male ed a dismisura?
Certo gli strumenti di tutela ci sono, ma non mancano le difficoltà nell'applicarli. "Dal 1997 ad oggi sono pervenute all'Ente Parco ben 2000 ordinanze di richieste di demolizione a fronte solo di 35 abbattimenti", ammette l'ex Presidente, ora Commissario straordinario del Parco Nazionale del Vesuvio, Ugo Leone, in una recente intervista. L'abusivismo è una piaga innegabile, purtroppo non è l'unica, si fonde con la triste realtà dei numerosi rifiuti abbandonati, delle chances negate, delle potenzialità mortificate. Aprire un tavolo di discussione che possa stimolare la curiosità storica ed al contempo fornire un momento di confronto sulle più recenti tematiche che riguardano l'area, appare quanto mai un atto necessario.
Il convegno (locandina a lato) mira dunque, ripercorrendo le vicende più significative del Vesuvio nei suoi settant'anni, a partire proprio dall'evento drammatico dell'ultima eruzione, ad una riflessione più acuta su quanto si è fatto e quanto ancora c'è da fare. In tale ottica le vicende del marzo '44 fungono da spartiacque rompendo la continuità temporale ed avviando il periodo, per molti di decadenza, per altri di inevitabile evoluzione, che ci ha condotti ad oggi.
Recuperare la memoria e riconoscere la specificità e la vulnerabilità dell'area vesuviana appaiono elementi essenziali per mitigare il rischio ed affrontare serenamente e consapevolmente, nel segno della tutela e del rispetto, il futuro. 
Svolgimento della serata. La serata del 20 dicembre si svolgerà secondo due distinti momenti: il primo lascia ampio spazio ai relatori, il secondo è di confronto e dibattito.
Personalità eterogenee si alterneranno dunque improntando il discorso sulle specifiche competenze maturate. A supporto degli interventi è prevista la proiezione di materiale iconografico in forma di fotografia e video.
Sono previsti interventi di: Giuseppe Rolandi, Prof. Ordinario di Vulcanologia presso l'Università di Napoli "Federico II"; Angelo Pesce, Geologo e Divulgatore; Giovanni Gugg, Antropologo; Bernardo Cozzolino, Conservatore dei Beni Culturali, Storico del vesuviano; Umberto Saetta, Ambientalista e Guida Esclusiva del Parco Nazionale del Vesuvio.
Il secondo momento si svolgerà nella forma di "tavola rotonda" con un dibattito articolato intorno a immagini e frammenti video particolarmente significativi. La tavola rotonda sarà moderata in modo da garantire un equo bilanciamento dei tempi tra i partecipanti.
Saranno invitati a intervenire: Giuseppe Capasso, Sindaco di San Sebastiano al Vesuvio; Antonio Zeno, Sindaco di Massa di Somma.

Fonte: comunicato stampa

martedì 25 novembre 2014

Chiuso nel Parco Urbano, la disavventura di un giovane

San Sebastiano al Vesuvio- L'assurda vicenda è capitata ad un giovane sansebastianese, che ci ha raccontato la disavventura capitatagli la scorsa domenica, quando si è recato nel Parco Urbano di Via Panoramica per una passeggiata. Entrato alle 12:50 si è recato al livello intermedio, dove ha potuto constatare il degrado nel quale versa una vasta area del parco: erbacce ovunque; palme secche; grossi rami tagliati e mai raccolti (vedi foto); muretti in tufo crollati. Uno scenario post-bellico non degno di un paese civile, che ricorda il film "Io sono leggenda". Armato del suo smartphone ha scattato qualche fotografia, che ha deciso di condividere con tutti i lettori del blog (la galleria è visibile in fondo al post).
Schifato dal contesto, verso le 13:30, si è diretto al cancello d'ingresso, trovandolo chiuso. Nessuno l'aveva avvisato della chiusura del Parco Urbano. Ha chiamato i numeri della Polizia Municipale, ma i telefoni degli Uffici squillavano sempre a vuoto. Verso le 14 il giovane è stato costretto a scavalcare, esponendosi al rischio di lesioni. 
Questa testimonianza raccolta dal vivo, si aggiunge alle altre ricevute in passato e pubblicate puntualmente sulle pagine del blog (leggi qui ed anche qui). Se non si è in grado di curare un Parco Urbano decentemente e di garantirne la piena fruibilità, tanto vale chiuderlo!

lunedì 24 novembre 2014

Venerdì 28 Novembre 2014, seduta del Consiglio comunale

San Sebastiano al Vesuvio- Venerdì 28 Novembre, alle ore 9:30, nella sala consiliare "Raffaele Capasso", si terrà il Consiglio comunale, in sessione ordinaria ed in seduta pubblica, di prima convocazione per la trattazione dei seguenti punti iscritti all'Ordine del Giorno:
1) Lettura ed approvazione verbali seduta precedente del 20.10.2014;
2) Variazione di assestamento al bilancio di previsione esercizio finanziario 2014 Art. 174 c. 8 TUEL 267/00;
3) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 1349/14 giudizio iscritto al R.G. n. 2238/C/12, Mercogliano Salvatore/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194, comma 1, lett. a) TUEL 267/00;
4) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 11/14 giudizio iscritto al R.G. n. 3386/C/13, Borrelli Pierfrancesco/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194, comma 1, lett. a) TUEL 267/00;
5) Sentenza del G.d.P. di Napoli (ex Barra) n. 3459/14 giudizio iscritto al R.G. n. 6307/13, Lappone Bianca/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194, comma 1, lett. a) TUEL 267/00;
6) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 1680/14 giudizio iscritto al R.G. n. 8872/C/12, Esposito Gennaro/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194, comma 1, lett. a) TUEL 267/00.

sabato 15 novembre 2014

Vigilanza scolastica 2014/15, l'amministrazione cerca altri due anziani da inserire nel progetto

San Sebastiano al Vesuvio- L'Amministrazione Comunale ha già attivato il progetto di vigilanza scolastica per l'integrazione sociale di cittadini anziani. Essendo rimasti disponibili, dopo il primo avviso pubblico, 2 posti per la partecipazione al progetto, è possibile presentare ancora la domanda. Il Progetto/Servizio avrà la durata di circa 7 mesi, decorrenti da lunedì 1° dicembre, e sarà articolato in 3 ore giornaliere da prestare nei plessi di scuola materna, nei locali dove viene erogata la mensa, con un contributo equivalente ad €4 per ogni ora effettuata.
I cittadini interessati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel territorio di San Sebastiano al Vesuvio; età minima superiore ai 65 anni e massima non superiore ai 75 anni per gli uomini; età minima superiore ai 55 anni e massima non superiore ai 68 anni per le donne; idoneità fisica; non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso.
L'istanza deve essere corredata del certificato del medico curante, attestante l'idoneità allo svolgimento dell'attività di cui sopra; certificato ISEE del nucleo familiare afferente l'anno 2013; autocertificazione attestante la mancanza di condanne penali e/o procedimenti penali in corso. Le domande dovranno pervenire, entro le ore 12:00 del 24 novembre, all'Ufficio del Protocollo o essere trasmesse all'indirizzo PEC protocollo@comunesansebastianoalvesuvio.legalmailpa.it. Ulteriori informazioni possono essere richieste all'Ufficio dei Servizi Sociali (tel. 081/7867112).

venerdì 31 ottobre 2014

Il Sindaco di Massa di Somma apre ai Carabinieri

Massa di Somma- In vista della chiusura della caserma dei Carabinieri, sita in Via Falconi a San Sebastiano al Vesuvio, il Sindaco Antonio Zeno propone la sede del Municipio massese (nella foto in alto) per conservare il presidio dell'Arma sul territorio. L'argomento, di cui ci siamo occupati nei primi giorni del mese di settembre (leggi post), è stato il tema che ha tenuto banco all'ultimo Consiglio comunale straordinario, che si è tenuto il 20 Ottobre nella sala consiliare "Raffaele Capasso" del Comune di San Sebastiano. Mentre maggioranza e opposizione litigano, senza arrivare ad un punto d'accordo per scongiurare l'addio dei Carabinieri, il Sindaco di Massa di Somma ha avanzato una proposta concreta. 
I vertici dell'Arma, nei giorni scorsi scorsi, hanno già visitato l'edificio comunale massese, sito in Via Veseri. La struttura comunale messa a disposizione ha una superficie totale di circa 800 mq, disposti su due livelli, ed un’autorimessa di circa 200 mq. Il sopralluogo ha dato un esito più che positivo sia come sede sia come posizione logistica sul territorio vesuviano. La struttura attuale va chiaramente adeguata, ma l’immobile di Via Veseri ha tutte le carte in regola per divenire una stazione dell'Arma moderna ed efficiente ed, inoltre, si trova in una posizione dominante il territorio, tra Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio.

mercoledì 29 ottobre 2014

Lavori per la realizzazione di una Zona 30 e relativa messa in sicurezza dell'accesso all'Istituto "Ciari"

San Sebastiano al Vesuvio- Iniziate da alcune settimane le opere relative alla realizzazione di una Zona 30 e relativa messa in sicurezza dell’accesso all'istituto scolastico “B. Ciari” nell'insula di Via Parco del Sole, Viale dei Pini, Viale delle Rose e Via delle Ginestre. I suddetti lavori, inseriti nell'elenco delle opere pubbliche previste nel Piano Triennale 2013-2015, dovrebbero essere ultimati nel mese di maggio 2015. Le opere, realizzate dalla Sapa Costruzioni, riguarderanno il l'ampliamento dei marciapiedi, con annessa realizzazione di opere idrauliche per la raccolta delle acque meteoriche, e l'installazione di nuovi e più moderni impianti d'illuminazione stradale. 
La Zona 30, prevista dal progetto, è un’area della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari in luogo dei canonici 50 previsti dal C.d.S. in ambito urbano. Nelle Zone 30, molto diffuse nel resto della penisola, il progetto deve prevedere interventi che favoriscono pedoni e ciclisti come la riduzione dello spazio per la circolazione delle auto a favore di quello riservato alle piste ciclabili e ai percorsi pedonali. La minore velocità consentita permette una migliore convivenza tra veicoli a motore, biciclette e pedoni. 
Le due foto sono state scattate in mattinata rispettivamente a valle e a monte di Viale delle Rose, che al momento è l'unica tra le quattro strade in cui vige il divieto di sosta e circolazione, ad esclusione dei soli residenti per l'accesso alle loro proprietà.

giovedì 23 ottobre 2014

Alta velocità, i cittadini chiedono più sicurezza lungo le strade

San Sebastiano al Vesuvio-  L'alta velocità sulle strade cittadine è diventato, ormai, un fenomeno preoccupante. Sono numerose le arterie, dove automobilisti spregiudicati, per lo più giovanissimi, lanciano le vetture a tutta velocità, "dimenticandosi" del limite massimo consentito di 50 km/h. Tra le altre, come si segnalano i nostri lettori, vanno annoverate: Via Leonardo Da VinciVia Plinio e Via Panoramica. Per non parlare, poi, di Piazza Raffaele che "circonda" l'edificio comunale, utilizzata come vetrina per esibire i propri bolidi rombanti. Lo scatto 0 - 100 sembra essere la sport preferito, e poco importa se lì a due passi c'è la sede del Comando della locale Polizia. Tanto i vigili in strada sono, ormai, una chimera.
I residenti delle strade a rischio, spaventati per i possibili incidenti ed investimenti a danno dei pedoni, chiedono più sicurezza. Tutti ricordano la recente strage di Sassano (leggi articolo), quando una Bmw 520, guidata a folle velocità da un 22enne, falciò quattro ragazzi all'esterno di un bar. Episodi del genere, purtroppo, non sono infrequenti. Aspettiamo che scappi il morto anche a San Sebastiano prima d'intervenire?
Eppure, le soluzioni non mancano, ma vediamone alcune. Realizzazione di dossi artificiali, nelle strade secondarie, così come già fatto anzitempo in Via della Scalea; installazione di postazioni autovelox, come il sempre più diffuso Velo OK, nei tratti in cui è più facile schiacciare il piede sull'acceleratore, ma sopratutto controlli mirati da parte della Polizia Municipale, che deve effettuare posti di blocco sulle strade a rischio, e non limitarsi a stare all'esterno delle scuole pubbliche, senza per giunta regolamentare il traffico veicolare (vedi Via Falconi) o all'esterno dell'area mercatale, senza multare i parcheggiatori abusivi.

lunedì 20 ottobre 2014

Sabato 25 Ottobre, 2° Mobilitazione Generale contro i roghi tossici

Napoli- Sabato 25 Ottobre, alle ore 16:00, il popolo campano scende di nuovo in Piazza per riportare fortemente il tema dei roghi tossici al centro del dibattito pubblico (a lato la locandina dell'evento). Dopo le nuove promesse di risanamento del nostro territorio arrivate a seguito delle manifestazioni dell’anno scorso - tra cui la "Mobilitazione Generale" del 26 Ottobre (vedi album fotografico), organizzata dall'Associazione La Terra dei Fuochi e "Stop Biocidio" del 16 Novembre organizzata dal movimento #fiumeinpiena - ad oggi l'avvelenamento da roghi tossici continua.
Da anni, ormai, i roghi avvengono in modo sistematico, non solo di notte, ma anche alla luce del sole. Tali pratiche illegali e dannose perpetrate per smaltire rifiuti pericolosi, tossici e nocivi o per recuperare da essi metalli da rivendere al mercato nero, si verificano intensamente nel territorio giuglianese, ma anche nelle periferie di numerosi altri Comuni della regione con maggiore frequenza tra le province di Napoli e Caserta. 
Sul blog di video-denuncia www.laterradeifuochi.it sono pubblicate migliaia di foto e video che documentano quotidianamente lo scempio ambientale perpetrato nella nostra Regione. Le conseguenze di questa pratica criminale incidono sulla qualità dell’ambiente e della salute di ognuno di noi. I fumi tossici mettono a rischio non solo la salute pubblica, ma anche l'economia locale e l'immagine di un'intera Regione e con essa di tutto il Paese.

domenica 19 ottobre 2014

La GORI annuncia disservizi idrici il 20 ed il 21 Ottobre

San Sebastiano al Vesuvio- La GORI S.p.a. - Gestione Ottimale Risorse Idriche, comunica attraverso le pagine del proprio sito istituzionale che, lunedì 20 Ottobre 2014, a causa di lavori urgenti alla condotta idrica Regionale DN 700 di Cercola, sarà sospesa l’erogazione dell'acqua.
I disservizi idrici saranno maggiormente avvertibili dalle utenze ubicate ai piani alti degli edifici, dalle ore 20:00 di lunedì 20 ottobre con ripresa graduale dell’erogazione idrica a partire dalle ore 02:00 di martedì 21 ottobre. La parte del territorio comunale interessata dai disagi è quella posta a monte di Via Plinio, Via Roma, Via Principessa Margherita di Savoia (comprese le utenze ubicate nelle predette arterie).

sabato 18 ottobre 2014

Lunedì 17 Novembre, presentazione dell'ultimo romanzo di Valeria Parrella

San Sebastiano al Vesuvio- Lunedì 17 Novembre 2014, alle ore 9:30, presso la sala consiliare "Raffaele Capasso", la scrittrice Valeria Parrella incontra gli studenti ed i cittadini per parlare del suo ultimo libro "Tempo di Imparare", edito da Einaudi.
La presentazione del romanzo è solo l'ultimo degli eventi, previsti nell'ambito dell'ottava edizione del premio nazionalePer la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini” (leggi il programma integrale). Tra i premi dell'edizione 2014, quello alla letteratura è stato assegnato proprio alla scrittrice originaria di Torre del Greco.
La mattinata di lunedì 17 Novembre sarà coordinata da Gabriella Fancelli, volto noto del giornalismo regionale, ed introdotta da Raffaele Aratro, Assessore Cultura – Legalità – Pubblica Istruzione – Grandi Eventi del Comune vesuviano. 

sabato 11 ottobre 2014

Addio ai pini di Piazza della Meridiana


San Sebastiano al Vesuvio- Gli operai del Comune stanno procedendo, in queste ore, ad abbattere quattro pini decennali in Piazza della Meridiana. Nella foto a lato sono evidenziati in rosso tre dei quattro pini domestici, dopo l'iniziale rimozione della chioma.
Il taglio, da quanto ci è stato detto, si è reso necessario perché le radici non solo avevano sollevato i sanpietrini del marciapiede, ma sopratutto perché stavano spostando un muro di cemento armato, che funge da divisorio con una stradina pedonale. In pratica, Piazza della Meridiana si trova in una posizione leggermente rialzata rispetto al limitrofo Vialetto Scognamiglio, ed il muro di cemento (visibile in maniera chiara in un'immagine del 2012 su Google Maps), subito alle spalle dei pini e già in parte danneggiato, avrebbe potuto cedere sotto il peso delle radici, mettendo seriamente in pericolo i pedoni in transito, sopratutto i bambini diretti ai vicini plessi scolastici. Ci auguriamo che in sostituzione dei pini, siano piantate nuove specie arboree meno "pericolose".

mercoledì 1 ottobre 2014

Rifiuti tossici tombati nella campagna di Ercolano

Ercolano- Le operazioni di scavo, finalizzate alla ricerca di rifiuti "tombati", sono state condotte in un appezzamento di terreno a Cava Montone, località Castelluccio, a poche centinaia di metri dal Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Sono stati rinvenuti ad una profondità variabile tra i due e i cinque metri al di sotto del piano di campagna: la carcassa di un autocarro e ventidue fusti da 100 litri, 12 dei quali contenenti materiali bituminosi, scarti edili ed amianto.
L'area in questione è sottoposta a sequestro in base ad un decreto emesso dal G.I.P. del Tribunale di Napoli. Le indagini, coordinate dalla V sezione reati ambientali della Procura partenopea, sono state eseguite dai militari del NOE, dal personale del Corpo forestale dello Stato e dalla Polizia locale di Ercolano. Sul posto anche personale dell’Arpac per procedere alla caratterizzazione dei rifiuti rinvenuti e alla loro immediata messa in sicurezza. Il reato per cui si procede, al momento a carico di ignoti, è smaltimento illecito di rifiuti. Purtroppo, come abbiamo documentato in passato (leggi post), la fertile campagna ercolanese è stata avvelenata per anni, anzi decenni, nel silenzio delle amministrazioni locali e di buona parte della popolazione. Sul blog Fairbanks-142 di Ciro Teodonno è disponibile una primissima galleria fotografica degli scavi a Cava Montone.

lunedì 29 settembre 2014

Bidoni per la raccolta dell'umido, che confusione!

San Sebastiano al Vesuvio- Negli ultimi giorni, per le vie del paese, sono comparsi nuovi bidoncini di colore giallo per la raccolta della frazione umida. Fin qui nulla di eccezionale. Per garantire il corretto svolgimento della raccolta differenziata, è indispensabile utilizzare dei contenitori adeguati e non danneggiati. 
A San Sebastiano, però, i nuovi bidoncini gialli si aggiungono ai marroni, ai verdi ed ai blu già presenti da tempo sul territorio comunale (vedi collage fotografico). Insomma, ben quattro colori per la sola raccolta dell'umido! Sarebbe più utile ed intuitivo ricorrere ad un unico colore, come avviene in tanti altri paesi, evitando così d'ingenerare confusione nei cittadini. Inoltre, su alcuni contenitori è posti un adesivo recante la generica dicitura "raccolta differenziata" e su altri un semplice foglio A4 con la scritta "umido" all'interno di una busta trasparente. Molti altri, infine, sono completamente anonimi. 

martedì 23 settembre 2014

25 - 27 Settembre 2014, VIII edizione del premio nazionale "Per la cultura della legalità e per la sicurezza dei cittadini"

San Sebastiano al Vesuvio- Ai nastri di partenza l’ottava edizione del premio nazionale “Per la Cultura della Legalità e per la Sicurezza dei Cittadini” (vedi locandina a lato), che si svolgerà dal 25 al 27 Settembre presso il teatro della scuola media "Gaetano Salvemini". L'edizione 2014, così come quella dello scorso anno, è dedicata alle donne vittime della violenza. Le attività previste nei tre giorni saranno un momento per riflettere e per affermare il diritto alla vita, all'amore e per battersi contro il femminicidio. 
Agli inizi di Settembre, nel Parco Urbano di Via Panoramica Fellapane, alcune proiezioni ad hoc (leggi post) hanno fatto da apripista all'evento vero e proprio, che si svolgerà nei prossimi giorni. Ma vediamo nel dettaglio il programma delle giornate, in realtà mattinate,  che richiameranno soprattutto un pubblico di giovanissimi.
Giovedì 25 settembre 2014 
Ore 09:30
Cerimonia di inaugurazione dell’ottava edizione. Saluti: Raffaele Aratro, Assessore Cultura – Legalità – Pubblica Istruzione – Grandi Eventi; Giuseppe Capasso, Sindaco di San Sebastiano al Vesuvio; Prof.ssa Lucia Matarazzo, Dirigente Scolastico S.M.S. “Salvemini”
Ore 10:00
La Dott.ssa Daniela Critelli, Giudice del Tribunale di Nola, incontra gli studenti e i cittadini sul tema:“Per il diritto alla giustizia” (titolo provvisorio) Coordina Gabriella Fancelli, giornalista.
Venerdì 26 Settembre 2014
Ore 9:30
Giusi Cavallo, Direttore Responsabile Basilicata24.it ed Eugenio Bonanata, Giornalista Basilicata24.it, incontrano gli studenti e i cittadini sul tema: “Il coraggio di raccontare: la libertà come valore insostituibile”. Coordina Ottavio Lucarelli, Presidente Ordine dei Giornalisti della Campania. Saluti Prof.ssa Giuseppina Principe, Dirigente Scolastico Liceo Scientifico “S. Di Giacomo”.
Sabato 27 settembre 2014
Ore 9:30
“Il valore della giustizia per sconfiggere le sopraffazioni ” (titolo provvisorio). Incontro con il Dott. Franco Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia; On. Angela Cortese, Presidente Commissione Anticamorra; Don Tonino Palmese, Libera Campania; Don Enzo Cozzolino, Caritas Napoli. Saluti: Raffaele Aratro, Assessore Cultura – Legalità – Pubblica Istruzione – Grandi Eventi; Giuseppe Capasso, Sindaco di San Sebastiano al Vesuvio; Prof. Mario Di Maio, Dirigente Scolastico Circolo Didattico di San Sebastiano al Vesuvio.
Ore 11:00
Cerimonia di consegna dei premi. Coordina e presenta Adriano Albano, Giornalista TG3 Campania. Verranno assegnati i riconoscimenti alla Dott.ssa Daniela Critelli, Giudice del Tribunale di Nola; alla redazione di Basilicata24.it; al Dott. Franco Roberti, Procuratore Nazionale Antimafia; alla Nazionale Italiani Cantanti; alla scrittrice Valeria Parrella.

giovedì 18 settembre 2014

Chiarimenti in merito all'insegna pubblicitaria del Ristorante Capriccio

San Sebastiano al Vesuvio- A seguito del post, pubblicato nel mese di luglio, dal titolo "Ristorante Capriccio, l'insegna pubblicitaria che nessuno vuole rimuovere", abbiamo ricevuto ieri, mercoledì 17 Settembre, il commento di Giuseppe Ardolino. Il titolare dello storico Ristorante Capriccio ha chiarito la vicenda del totem pubblicitario (visibile nella foto a lato) - installato in Via Panoramica Fellapane, all'imbocco della sentieristica ufficiale del Parco nazionale del Vesuvio - dando interessanti spunti di riflessione su una problematica, che ci sta molto a cuore e di cui auspichiamo una prossima risoluzione. A seguire il testo integrale dell'intervento di Ardolino, che v'invitiamo a leggere e a commentare.
In seguito a vs articolo del 3/7/2014 sulle insegne di via Panoramica, il sottoscritto Giuseppe Ardolino, in qualità di titolare del ristorante capriccio, operante sul territorio di San Sebastiano dal 8/4/88 con la presente tiene a precisare che apprezziamo il lavoro di denuncia e di confronto di opinioni sulla zona di via Panoramica denominata storicamente “Capriccio”, dove è posta la nostra attività di ristorazione.
Sapere che ci sono cittadini e giornalisti che tengono a cuore un patrimonio ambientale come quello in cui viviamo, è una ricchezza per tutti. Spesso la manutenzione, vigilanza e la pulizia della zona ha lasciato a desiderare e noi stessi, quando abbiamo potuto, ci siamo impegnati a ripulire l’area in questione, cercando di dare un decoro all'area circostante la nostra attività (che dà lavoro a decine di persone). Purtroppo la mancanza di controllo fa si che questi nostri sforzi sono vanificati nel giro di poche ore.
Tornando al motivo dell’articolo volevo precisare che la nostra tabella è l’unica a non essere rimossa poiché è l’unica con autorizzazione comunale. Le altre probabilmente non lo erano. Però è da chiarire che noi stessi abbiamo chiesto al comune un adeguamento della tabella, per renderla più attuale e accattivante per i potenziali clienti e ci è stato risposto che al momento il regolamento delle tabelle degli esercizi commerciali non è stato ancora aggiornato alle nuove normative relative ai vincoli del Parco Nazionale del Vesuvio e della Sovrintendenza.
Abbiamo più volte sollecitato gli uffici e non avendo neppure più un referente politico al commercio (mi pare siamo senza assessore al commercio dall'uscita di Panico dal 2012), abbiamo riscontrato lo stesso problema anche in altri colleghi del territorio.
Non ci sono quindi motivazioni “oscure” sulla nostra mancata rimozione, siamo bensì vittime della burocrazia locale e non. Ci faremo carico di insistere presso il Comune per sollecitare il nuovo regolamento, in modo da metterci in regola con le nuove norme e per dare il giusto decoro alla nostra azienda.
Sempre a disposizione per iniziative di tutela della zona del Capriccio, con la presente vi invio cordiali saluti.

mercoledì 10 settembre 2014

Piscina comunale in gestione al Circolo Nautico Posillipo

San Sebastiano al Vesuvio- L'amministrazione comunale, con determina n. 258 del 01.09.2014 (leggi testo integrale), ha affidato la gestione temporanea del complesso di piscine coperte di Piazza della Meridiana alla Società "A.S.D. C.N. Posillipo", che ha proposta la migliore offerta tecnico-economica con un importo del canone pari ad €50.000,00. Il contratto di appalto avrà luogo entro 60 giorni dalla data in cui sarà divenuta efficace l'aggiudicazione definitiva e, comunque, non potrà essere stipulato prima di 35 giorni dall'invio dell'ultima delle comunicazioni del provvedimento di aggiudicazione definitiva. 
Il prestigioso Circolo Nautico Posillipo, dunque, gestirà temporaneamente (al momento non si conoscono ulteriori dettagli circa la durata della gestione) l'impianto di Piazza della Meridiana di proprietà comunale. I circa 1.500 iscritti, sansebastianesi in primis, che usufruivano dell'impianto presto torneranno in acqua.

lunedì 8 settembre 2014

I Carabinieri lasceranno San Sebastiano?

San Sebastiano al Vesuvio- Quest'autunno i Carabinieri potrebbero lasciare per sempre San Sebastiano. Stante la risoluzione del contratto di fitto dell'immobile di Via Falconi, sede dell'attuale caserma dell'Arma, i Carabinieri saranno costretti ad abbandonare la loro storica dimora, salvo una nuova definizione del prezzo del canone di locazione.
Eppure, parava ci fosse la volontà di tutte le forze politiche di garantire la presenza dei Carabinieri sul territorio comunale, cercando di sbloccare i fondi provinciali, già stanziati, per il recupero dell'ex villa Vollaro da convertire in nuova caserma. Della questione ci siamo occupati più volte sulle pagine del blog, in ultima istanza nel febbraio 2012 (leggi post). Ad oggi non se n'è fatto più nulla e la villa è ancora lì, abbandonata e inutilizzata, a testimoniare il fallimento delle Istituzioni locali. 
Il Consigliere Gennaro Manzo, capogruppo de "Il popolo di San Sebastiano - Manzo Sindaco", presenterà una proposta d'interrogazione al Consiglio comunale di giovedì 11 Settembre (leggi punti all'o.d.g.), relativamente alla questione del mantenimento della stazione dei Carabinieri a San Sebastiano al Vesuvio. Nello specifico, il capogruppo dell'opposizione chiederà di conoscere i provvedimenti assunti dall'Amministrazione per consentire il mantenimento sul territorio della locale stazione e se ci sia la volontà di affidare l'immobile di Piazza Municipio (ex casa comunale) - occupato attualmente dalla società "Arkanon", risultata morosa di oltre 100.000 euro per canoni ed utenze non pagati - ai Carabinieri in via temporanea o, in mancanza di tale provvedimento, se si possa integrare il canone locatizio del nuovo contratto di fitto, eventualmente da stipulare, e relativo all'immobile di Via Falconi, sede dell'attuale caserma. 
Sono tanti i nodi da sciogliere nel breve periodo, ma bisogna agire in fretta prima che i Carabinieri restino senza un "tetto" sulla testa.

venerdì 5 settembre 2014

Giovedì 11 Settembre, seduta del Consiglio comunale

San Sebastiano al Vesuvio- Giovedì 11 Settembre, alle ore 9:30, nella sala consiliare "Raffaele Capasso", si terrà il Consiglio comunale, in sessione ordinaria ed in seduta pubblica, di prima convocazione. Solo quattro i punti iscritti all'ordine del giorno:
1) Lettura ed approvazione verbali della precedente seduta dell'8 Luglio 2014;
2) Approvazione bilancio di previsione esercizio finanziario 2014 e relativi allegati, relazione previsionale e programmatica e bilancio pluriennale 2014/2016;
3) Interrogazione del Consigliere Di Bernardini Natale, Gruppo "Federazione della Sinistra", acquisita al protocollo generale in data 30.05.2014 al n. 5570;
4) Interrogazione del Consigliere Di Bernardini Natale, Gruppo "Federazione della Sinistra", acquisita al protocollo generale in data 30.05.2014 al n. 5571.

giovedì 4 settembre 2014

Ladri fanno incetta di caditoie

San Sebastiano al Vesuvio- Negli ultimi giorni, in alcune strade del paese, si sono registrati numerosi furti di griglie delle caditoie per lo scolo delle acque meteoriche. Tra le strade colpite ci sono Via Parco del Sole e Via Antonio Gramsci, in quest'ultima le buche sono state segnalate alla buona da qualche operoso cittadino.
Le griglie sono fatte di ghisa, un materiale ricercato per le sue caratteristiche speciali e molto richiesto sul mercato nero. I furti, che avvengono prevalentemente di notte, lasciano pericolose buche ai lati delle strade, che mettono a repentaglio la sicurezza dei pedoni e dei veicoli in transito. Oltre al problema della sicurezza stradale, si aggiunge il danno economico per le già esigue casse comunali. A questo punto, converrebbe sostituire le caditoie con costosi modelli antifurto oppure optare per le più economiche caditoie in cemento armato.

mercoledì 27 agosto 2014

1 - 4 Settembre 2014, VIII edizione del premio nazionale "Per la cultura della legalità e per la sicurezza dei cittadini"

San Sebastiano al Vesuvio- Da lunedì 1° a giovedì 4 settembre si svolgerà l'ottava edizione del premio nazionale "Per la cultura della legalità e per la sicurezza dei cittadini". L'edizione di quest'anno torna, dopo anni di assenza, nella sua cornice naturale, ossia l'arena del Parco urbano del Comune vesuviano (visibile nella foto a lato). L'ultima edizione svoltasi nel Parco di Via Panoramica risale al lontano 2009. Il progetto, cofinanziato dalla Regione Campania Direzione Generale Istruzione - Formazione - Lavoro - Politiche Giovanili, nasce in collaborazione con l'associazione Arci Movie.
L'edizione 2014, dal titolo “La violenza di genere: CINEMA al Femminile” è articolata su quattro serate. Scompaiono i dibattiti, le conferenze, gli incontri con gli studenti e i premi assegnati nell'ultimo giorno della rassegna, che avevano caratterizzato le precedenti edizioni. In pratica, il tutto è stato trasformato in una normalissima rassegna cinematografica, naturale prosieguo di Cinema intorno al Vesuvio, che si concluderà il 31 agosto (vedi programma).
Di seguito l'elenco dei film, che saranno proiettati nelle quattro serate:
- Lunedì 1 settembre, alle ore 21:00, sarà proiettato Philomena di Stephen Frears;
- Martedì 2 settembre, ore 21:00, sarà proiettato Venere in pelliccia di  Roman Polanski;
- Mercoledì 3 settembre, ore 21:00, sarà proiettato Blue Jasmine di Woody Allen;
- Giovedì 4 settembre, alle ore 21:00, sarà proiettato Giovane e bella di François Ozon.

lunedì 25 agosto 2014

Spazzatura in centro, telecamere per individuare i trasgressori

San Sebastiano al Vesuvio- Qualche giorno fa abbiamo ricevuto un commento all'articolo sulla TARI (leggi qui), che ci ha dato lo spunto per scriverne uno nuovo, sollevando l'annosa questione legata allo sversamento incontrollato di rifiuti in Via della Scalea.
Di seguito il testo originale del commento del nostro lettore: "Vorrei approfittare di questo articolo relativo alla spazzatura, per sensibilizzare i cittadini Residenti in Via della Scalea, nel rispettare le regole previste dal processo di raccolta Differenziata. In quanto nello spazio predisposto di fronte al civico 5 assistiamo ad un continuo deposito di materiale che non è conforme alle regole sopra evidenziate. Aggiungo, che sarebbe anche necessario, se si vuol risolvere il problema, installare una telecamera WiFi in modo da incastrare questi pseudo signori residenti presso i civici 1,3 e 5 di Via della Scalea"
Purtroppo, conosciamo bene il problema della maleducazione dei residenti di Via della Scalea e dell'attigua Piazza della Concordia. Già nel 2009 e nel 2011 abbiamo trattato la questione sulle pagine del blog. L'idea d'installare una telecamera wi-fi è di facile applicazione e dal costo irrisorio. In alcuni casi, lo spauracchio della telecamera (finta) ottiene l'effetto sperato sul malintenzionato, come abbiamo avuto modo di appurare in altre strade del paese. 
Ci auguriamo che l'amministrazione comunale raccolta quest'idea e la metta in pratica nel breve. Resta, comunque, da constatare che una piccola fetta della cittadinanza è, a tutt'oggi, refrattaria al rispetto di giorni ed orari per il conferimento dei rifiuti, vanificando gli sforzi per una raccolta differenziata di qualità.

sabato 2 agosto 2014

TARI, la nuova tassa sui rifiuti urbani

San Sebastiano al Vesuvio- Istituita in tutti i Comuni del territorio nazionale con Legge 147/2013, la TARI - tassa sui rifiuti urbani è destinata alla copertura dei costi relativi al servizio di raccolta e gestione dei rifiuti urbani e di quelli assimilati avviati allo smaltimento. Il nuovo tributo, in vigore dal 1° gennaio 2014, sostituisce il previgente tributo sui rifiuti e servizi - TARES. Alla tariffa TARI si applica, inoltre, il tributo provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale, di cui all'art. 19 del D.Lgs 504/92, pari al 5% della Tari comunale. Non è più dovuta, invece, la maggiorazione riservata alla Stato pari ad €0,30 per metro quadrato applicato nell'anno 2013 alla TARES.
Il Consiglio comunale, nella seduta dello scorso 8 luglio, ha approvato il regolamento per l'applicazione della tassa e delle tariffe per l'anno in corso. Il versamento avverrà in tre date con queste scadenze: 30 Luglio, 30 Settembre e 30 Novembre. I modelli F24 precompilati, nei quali è indicata la somma da corrispondere ad ogni scadenza, sono giunti nelle ultime ore ai sansebastianesi. Il pagamento è, ad ogni modo, ammesso entro il 15 dal ricevimento dell'avviso. Per ulteriori informazioni è possibile recarsi all'Ufficio Tributi del Comune di San Sebastiano al Vesuvio.

giovedì 17 luglio 2014

50° Anniversario di Ordinazione Sacerdotale di Don Gaetano Borrelli

San Sebastiano al Vesuvio- Sabato 19 Luglio, alle ore 19:00, presso il Santuario Diocesano di San Sebastiano Martire, sarà celebrata la messa di gratitudine in occasione del 50°anniversario di ministero sacerdotale del Parroco Don Gaetano Borrelli, già cittadino onorario del piccolo Comune vesuviano (leggi post). 
Di seguito, riportiamo il messaggio pubblicato sul sito del Santuario Diocesano: "Invitiamo tutti i fratelli e le sorelle alla celebrazione di gratitudine al Signore per i 50 anni di ministero sacerdotale del nostro amato Parroco Don Gaetano.La Santa Messa Solenne è alle ore 19.00 e sarà presieduta dal carissimo ed amatissimo nostro Parroco Don Gaetano Borrelli nella Parrocchia di San Sebastiano Martire in San Sebastiano al Vesuvio.Vi aspettiamo tutti con gioia! Non prendete altri impegni e vi raccomandiamo di non mancare!N.B.: Per i Sacerdoti portare camice e stola bianca. Grazie di cuore! Padre Enzo e la Comunità Parrocchiale".

mercoledì 9 luglio 2014

Lavori stradali in Corso Garibaldi

San Sebastiano al Vesuvio-  Stamattina, di buon'ora, sono partiti i lavori per il rifacimento del manto stradale in Corso Garibaldi. L'arteria cittadina versava, ormai, da troppi anni in condizioni non accettabili. Dopo un intenso lavoro, il breve tratto di strada si presentava già a metà giornata perfettamente riasfaltato. Inevitabile qualche disagio sopportato dagli automobilisti, anche a causa dei lavori stradali nella limitrofa Massa di Somma. Adesso resta solo da tracciare la nuova segnaletica orizzontale.

martedì 8 luglio 2014

Rilancio dell'agricoltura vesuviana. Mercoledì 9 Luglio, conferenza stampa a Massa di Somma

Massa di Somma- Mercoledì 9 luglio, alle ore 10:00, presso la Biblioteca comunale massese, Giovanni Marino - Presidente del "Consorzio di Tutela del pomodorino del piennolo del Vesuvio dop" - terrà una conferenza stampa per fare il punto sui danni subiti dall’agricoltura vesuviana dopo il catastrofico evento meteo del 16 giugno scorso.
"Lunedì 16 giugno 2013 è una data destinata a rimanere impressa nella memoria storica degli agricoltori vesuviani: una tempesta di vento, acqua e grandine si è abbattuta su un vasto areale da Ercolano sino a San Giuseppe Vesuviano, distruggendo pressoché completamente le colture di pomodorino del piennolo del Vesuvio dop, albicocco e uva catalanesca. A Portici l’orto botanico del Dipartimento di agraria della Federico II è stato irrimediabilmente danneggiato. Molte aziende agricole, piccole e medie, sono in ginocchio ed è a rischio la loro sopravvivenza" ha affermato Giovanni Marino. Proseguendo: "...purtroppo le notizie che ci giungono dal governo sono tutt’altro che rassicuranti: non vi sono fondi disponibili per aiutare gli agricoltori della Campania e inoltre leggi e regolamenti attuali impediscono di concedere aiuti per quelle colture per le quali era possibile assicurarsi ricevendo un contributo pubblico. Questa sfortunata contingenza ha fatto emergere tutti i limiti e le contraddizioni dello sviluppo dell’agricoltura vesuviana, che pure in alcuni comparti dava segnali di ripresa, ma ci auguriamo possa rappresentare l’occasione per affrontare quei nodi strutturali che vanno sciolti per rilanciare l’agricoltura e sviluppare tutto il suo potenziale anche in termini di creazione di un indotto turistico nel contesto del Parco nazionale del Vesuvio".
La conferenza stampa sarà anche l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento delle procedure previste dalla legge per la concessione di aiuti agli agricoltori colpiti e per discutere delle proposte e delle necessarie sinergie tra Istituzioni e imprese, sperando in un rilancio della bistrattata agricoltura vesuviana.
Parteciperanno alla conferenza: Ugo Leone, Commissario Straordinario dell’ente Parco nazionale del Vesuvio, Luca Capasso, Presidente della Comunità del Parco nazionale del Vesuvio, Alessandro Mastrocinque, Presidente CIA Campania e Michele Pannullo, Presidente Confagricoltura Campania. 

giovedì 3 luglio 2014

Ristorante Capriccio, l'insegna pubblicitaria che nessuno vuole rimuovere

San Sebastiano al Vesuvio- Il totem pubblicitario del Ristorante Capriccio, un'orrenda struttura metallica alta alcuni metri, è posto in Via Panoramica Fellapane, all'imbocco del sentiero "Il trenino a cremagliera" (vedi foto a lato). E' lì da anni, anzi decenni, nel cuore del Parco nazionale del Vesuvio, rovinando la visuale sulla splendida colata lavica del 1944 e su tutta la flora circostante. Nemmeno l'oscurità della notte riesce a nascondere la bruttezza del totem, che s'illumina al calare delle tenebre. Su Google Maps, potete visualizzare l'esatta posizione del manufatto.
Eppure, tra le misure di salvaguardia del Parco nazionale del Vesuvio, emanate con il decreto di istituzione dell’Ente Parco D.P.R. del 5 giugno 1995 – G.U. n. 181 del 4/8/1995, è espressamente vietata dall'art. 4, lettera e):  <<...l’apposizione di cartelli e manufatti pubblicitari di qualunque natura e scopo, con esclusione della segnaletica stradale di cui alla normativa vigente e di quella informativa del Parco...>>.
Altresì, ai sensi dell'art. 153 del Codice dei beni culturali e dell'ambiente (D. Lgs 42/04), è vietato collocare cartelli ed altri mezzi pubblicitari nell'ambito e in prossimità delle aree d'interesse paesaggistico, come appunto i parchi e le riserve nazionali o regionali.
Ed ancora, ai sensi dell'art. 23 del Codice della Strada. <<...Lungo le strade o in vista di esse è vietato collocare insegne, cartelli, manifesti, impianti di pubblicità [...] sorgenti luminose, visibili dai veicoli transitanti sulle strade, che per dimensioni, forma, colori, disegno e ubicazione possono ingenerare confusione con la segnaletica stradale, ovvero possono renderne difficile la comprensione o ridurne la visibilità o l’efficacia, ovvero arrecare disturbo visivo agli utenti della strada o distrarne l’attenzione con conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione...>>.
L'Ente competente per il rilascio delle autorizzazioni inerenti al posizionamento delle pubblicità è, nel caso specifico, il Comune di San Sebastiano al Vesuvio (le autorizzazioni hanno validità di 3 anni e sono rinnovabili). Il titolare dell’autorizzazione ha l’obbligo di fissare sul cartello pubblicitario una targhetta metallica, posta in posizione facilmente accessibile, sulla quale sono riportati, con caratteri incisi, i seguenti dati: a) amministrazione rilasciante; b) soggetto titolare; c) numero dell’autorizzazione; d) progressiva chilometrica del punto di installazione; e) data di scadenza. La targhetta deve essere sostituita ad ogni rinnovo o variazione dell’autorizzazione. Se anche tale autorizzazione, in barba ad ogni legge, fosse stata per assurdo concessa, dovremmo trovare sul palo un'etichetta metallica, che invece non c'è. Ergo, quell'insegna è totalmente abusiva!
Eppure, nel mese di gennaio, in occasione dell'installazione della sbarra automatica (leggi post), che segna l'inizio del sentiero "Il trenino a cremagliera" furono rimosse tutte le piccole e medie insegne pubblicitarie che affollavano l'area. Perché la più grande di tutte, quella del Ristorante Capriccio, è ancora lì? 

domenica 29 giugno 2014

Martedì 1 Luglio, seduta del Consiglio comunale

San Sebastiano al Vesuvio- Martedì 1 Luglio, alle ore 9:00, nella sala consiliare "Raffaele Capasso", di prima convocazione, si terrà il Consiglio comunale, in sessione ordinaria ed in seduta pubblica. Ben 20 punti iscritti all'ordine del giorno, gli ultimi due aggiunti last minute:
1) Lettura ed approvazione verbali seduta precedente del 29.04.2014;
2) Convenzione ex art. 30 D. Lgs 267/2000 tra i Comuni dell'A.T.O. Napoli 3 per l'esercizio in fase associata, ai sensi dell'artt. 7 bis e 15 bis L.R. 28.03.2007 n. 4 delle funzioni di organizzazione del servizio di gestione dei rifiuti;
3) Approvazione Regolamento comunale per l'applicazione dell'imposta unica comunale (I.U.C.);
4) Approvazione aliquote I.M.U. anno 2014;
5) Approvazione aliquote T.A.S.I. anno 2014;
6) Esternalizzazione Servizio Gestione del Centro raccolta rifiuti comunali. Proposta di Giunta al Consiglio (delibera n. 88 del 30.04.2014);
7) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 2381/13 giudizio Pinto Nicola/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett a) D.Lgs 267/2000;
8) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 435/13 giudizio Giordano Monica/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett a) D.Lgs 267/2000;
9) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 23/14 giudizio Mastrantuono Maria/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett a) D.Lgs 267/2000;
10) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 1624/14 giudizio Ambrosio Pietro/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art 194 comma 1 lett a) D.Lgs 267/2000;
11) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 1319/10 giudizio Cappello Giovanni/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett a) D.Lgs 267/2000;
12) Sentenza del G.d.P. di Sant'Anastasia n. 2130/09 giudizio Brancato Rosanna/Comune di San Sebastiano al Vesuvio. Riconoscimento debito fuori bilancio ex art. 194 comma 1 lett a) D.Lgs 267/2000;
13) Interrogazione Consigliere Antonio Muccio, Gruppo "Il popolo di San Sebastiano - Manzo Sindaco", acquisita al Protocollo Generale dell'Ente in data 22.04.2014 al n. 4429;
14) Interrogazione Consigliere Antonio Muccio, Gruppo "Il popolo di San Sebastiano - Manzo Sindaco", acquisita al Protocollo Generale dell'Ente in data 22.04.2014 al n. 4430;
15) Interrogazione Consigliere Gennaro Manzo, Gruppo "Il popolo di San Sebastiano - Manzo Sindaco", acquisita al Protocollo Generale dell'Ente in data 22.04.2014 al n. 4431;
16) Interrogazione Consigliere Gennaro Manzo, Gruppo "Il popolo di San Sebastiano - Manzo Sindaco", acquisita al Protocollo Generale dell'Ente in data 22.04.2014 al 4432;
17) Interrogazione Consigliere Natale Di Bernardini, Gruppo "La Federazione della Sinistra", acquisita al Protocollo Generale dell'Ente in data 30.05.2014 al n. 5570;
18) Interrogazione Consigliere Natale Di Bernardini, Gruppo "La Federazione della Sinistra", acquisita al Protocollo Generale dell'Ente in data 30.05.2014 al n. 5571;
19) Approvazione aliquota T.A.R.I. anno 2014;
20) Approvazione dell'attribuzione al Comune di San Sebastiano al Vesuvio a titolo non oneroso dei beni di proprietà statale ai sensi dell'art. 56 bis D.L. 21.06.2013 n. 69, convertito in Legge con modificazioni dell'art. 1, comma 1, L. 09.08.2013 n. 98, pubblicato nella G.U. del 21.06.2013 n. 144 S.O.

lunedì 23 giugno 2014

Cinema intorno al Vesuvio, ai nastri di partenza l'edizione 2014

San Sebastiano al Vesuvio- Giovedì 3 Luglio prenderà il via la XXI edizione di "Cinema intorno al Vesuvio", l'attesissima manifestazione cinematografica, che si svolge ogni estate nell'arena del Parco urbano di Via Panoramica Fellapane (a lato la locandina). 
La prima edizione risale alla lontana estate del 1994, quando l’Arci Movie lanciò la campagna “Salviamo il Pierrot” con l’obiettivo d’impedire la chiusura dell’ultima sala cinematografica nell'area orientale di Napoli. D’intesa con l’amministrazione comunale si pensò di allestire un’arena nel neonato Parco urbano di San Sebastiano al Vesuvio e fu subito un successo. A distanza di 20 anni la formula continua a riscuotere un buon successo, grazie a film campioni d’incassi ed autoriali, offerti a prezzi economici nella suggestiva cornice del Parco urbano.
Nella serata inaugurale del 3 Luglio sarà proiettato, alle ore 21:00, Song'e Napule, un film dei fratelli Marco e Antonio Manetti. Saranno presenti i due registi assieme al cantante Franco Ricciardi. Il biglietto d'ingresso costerà eccezionalmente solo un euro. Nelle successive serate il prezzo sarà di 4 euro, un rincaro di soli 50 centesimi rispetto alla precedenti edizioni. 2 euro per gli over 65, escluse anteprime e weekend. Sul sito dell'Arci Movie è disponibile il programma dell'intera rassegna cinematografica.

mercoledì 18 giugno 2014

Rumori molesti emessi dalle spazzatrici

Buongiorno,
volevo portare alla vostra attenzione la seguente problematica, è necessario sensibilizzare la Ditta Sagi Service che ha in carico la pulizia delle strade ad una maggiore attenzione in termini dei rumori emessi dalle spazzatrici.
Infatti, tali macchinari iniziano a pulire le strade subito dopo le 5 del mattino, secondo una schedulazione aziendale, purtroppo il rumore emesso disturba la quiete pubblica delle Famiglie che abitano in Via Plinio ( Condominio NIF3).
Tale problematica sara' oggetto di discussione nella prossima assemblea condominiale dove si decideranno le azioni da intraprendere.
Saluti
e-mail non firmata
Comprendiamo il disagio patito da alcuni condomini dello stabile che affaccia su Via Plinio, ma in fondo si tratta di sopportare il rumore emesso dalla spazzatrice stradale solo per una manciata di minuti al giorno. Ogni mezzo emette rumori, anche gli autocompattatori di ultima generazione, utilizzati nella raccolta dei nostri rifiuti urbani, non sono per loro natura silenziosi. Siamo sicuri che interpellando la Sagi Service s.r.l., azienda di igiene urbana del Comune di San Sebastiano al Vesuvio, si troverà un punto d'accordo, magari posticipando il passaggio della spazzatrice nella vostra strada.

lunedì 16 giugno 2014

Bomba d'acqua su Napoli e provincia

Napoli- Città e provincia in ginocchio per una tromba d'aria, che si è abbattuta violentemente sul capoluogo partenopeo intorno alle 13:30. Una bomba d'acqua unita ad un vento molto forte ha divelto alberi, cartelloni, fatto crollare muri e  scoperchiato strutture. La pioggia ha, poi, provocato l’allagamento di numerose strade e sottoscala. 
A Massa di Somma, nel cimitero consortile che serve anche i comuni di Cercola e San Sebastiano al Vesuvio, tre cipressi di circa 20 metri di altezza sono caduti. Si sono registrati numerosi danni anche a lapidi. Il sindaco, Antonio Zeno, ha disposto la chiusura del luogo sacro per alcuni giorni per consentire i lavori di messa in sicurezza. Da un'iniziale stima, si valutano danni non inferiori a 50 mila euro.
Anche la cittadina di San Sebastiano al Vesuvio fa la conta dei danni. A parte gli inevitabili allagamenti dal centro alla periferia, dovuti all'ostruzione delle caditoie, e ai tanti rami degli alberi spezzati dalla furia del vento, abbiamo constatato la caduta di un pino in Viale dei Platini, che ha sfiorato una vicina abitazione. Mentre scriviamo l'articolo, una squadra di vigili del fuoco è impegnata nella messa in sicurezza della strada. Non è la prima volta che un pino viene completamente sradicato dal suolo, lambendo nella caduta le abitazioni. In molti ricorderanno il pino in Viale degli Ulivi (leggi post), che, nell'ottobre del 2012, sfiorò una villetta. Il problema della gestione di questi grandi alberi, poco adatti ad un contesto urbano, è sempre aperto.

domenica 15 giugno 2014

Imbrattano i muri, ma loro fuga viene filmata

San Sebastiano al Vesuvio- E'accaduto questo pomeriggio, a due passi dal Municipio, dove un gruppo di ragazzini era intento ad imbrattare la pavimentazione ed i muri della Piazzetta Capasso. Richiamati dal tipico rumore della bomboletta, abbiamo individuato i tre giovanissimi, che dopo pochi secondi dal nostro arrivo si sono dati alla fuga. La foto a lato li ritrae solo di spalle. L'autore materiale del gesto, t-shirt nera e cappellino bianco (evidenziato nel cerchio rosso), si è lanciato da un muretto, scappando per i giardinetti. La loro fuga, sotto i porticati di Via Plinio, è stata filmata, ma per ovvie ragioni la ripresa è venuta mossa. Ad ogni modo, abbiamo reso pubblico il video su YouTube, nella speranza che possa servire per la loro individuazione.
La scritta realizzata sulla pavimentazione "Enzo + Kevin + Sasy = A X S (amici per sempre n.d.r.)" è visibile nella foto a lato. Dai nomi vergati sul porfido e grazie alla foto e al video non dovrebbe essere difficile risalire agli autori del gesto, che a quanto pare si sono resi protagonisti di numerosi gesti analoghi. 
Purtroppo, non è la prima volta, come abbiamo documentato più volte sulle pagine del blog, che la Piazzetta Capasso è vittima di raid vandalici. In passato hanno addirittura appiccato il fuoco ad un'aiuola. Finché non si provvederà ad installare telecamere di sorveglianza, la polizia locale avrà l'alibi di non avere sufficienti prove e così gli autori di questi gesti resteranno sempre impuniti. 

venerdì 6 giugno 2014

Il centro polifunzionale presto diventerà realtà

San Sebastiano al Vesuvio- Il centro polifunzionale, di cui già ci siamo occupati nel 2011 e nel 2012, diventerà realtà nell'anno in corso. Il progetto, inserito nel programma triennale 2014 - 2016 delle opere pubbliche - Delibera n. 99/2014 della Giunta comunale - prevede la localizzazione nei locali di proprietà comunali, siti in Piazza della Meridiana ai numeri 22-25 (visibili nella foto), di un centro per la formazione e l'informazione. 
L'intervento prevede la localizzazione delle seguenti attività: info point di orientamento universitario e al lavoro, un'area tematica attrezzata per attività laboratoriali (es. scrittura creativa e giornalismo, arti audiovisive, pittura, eventi), attività di informazione e formazione.
Si procederà alla copertura finanziaria per €70.000 con richiesta a valere sul POR Campania 2007/2013 e per i restanti €20.000 con fondi propri del bilancio comunale. I tempi stimati per l'appalto e la realizzazione dei lavori sono di 90 giorni. Insomma, se tutto dovesse filare liscio, per fine estate il centro polifunzionale sarà finalmente aperto al pubblico. 

lunedì 26 maggio 2014

Elezioni europee 2014, i risultati del voto sansebastianese

San Sebastiano al Vesuvio- Al termine dello spoglio delle schede elettorali nelle 10 sezioni di San Sebastiano al Vesuvio, analizziamo nel dettaglio il quadro emerso dalle votazioni. I votanti sono stati 4.026 su 7.492 aventi diritto al voto, con un'affluenza pari 53,73%. Il calo rispetto alla precedenti elezioni europee è stato netto. Infatti, nel 2009, l'affluenza sfiorò il 70%.
Tornando ai nostri giorni, il Partito Democratico si attesta saldamente in prima posizione con 1.799 preferenze, pari al 45,92%. Al secondo posto si colloca il Movimento 5 Stelle BeppeGrillo.it con 979 preferenze, pari al 24,99%. Il partito di Forza Italia, al terzo posto, ha ottenuto 714 preferenze, pari al 18.22%. L'Altra Europa con TSIPRAS di voti ne ha ottenuti 162, pari al 4,13%. Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale ha fatto registrare 118 preferenze, pari 3.01%. Il Nuovo Centro Destra - UDC è stato scelto da 80 elettori, pari al 2%. Le altre formazioni politiche hanno racimolato i restanti 65 voti, pari all'1,64%. Le schede nulle sono state 98 e le bianche 11.

sabato 24 maggio 2014

2 Giugno, raduno auto e moto storiche in Via Plinio

San Sebastiano al Vesuvio- Lunedì 2 Giugno, a partire dalle ore 9:00, in Via Plinio si svolgerà il  5° "Memorial Raffaele Nocerino & Giuseppe Calviati", l'annuale raduno di auto e moto storiche, immatricolate entro il 1979 oppure iscritte all'ASI (vedi locandina a lato). 
La manifestazione motoristica è inserita nel programma della XXXV Rassegna del Verde del Comune vesuviano. Per l'occasione Via Plinio si trasformerà in una grande isola pedonale, dove saranno esposte le auto e le moto dei partecipanti. Alle ore 09:00 è prevista l'iscrizione e la registrazione dei partecipanti all'evento. Alle 12:30 ci sarà la premiazione dei partecipanti, con premi per il partecipante più distante, per le auto e le moto più antiche, per le più originali e per le più belle in assoluto. Alle 13:00, il momento più atteso dal pubblico, la sfilata per le strade cittadine. Per l'occasione i negozi del centro resteranno aperti. 
Maggiori informazioni sul programma della giornata sono disponibili sul sito internet 2giugnoradunodepoca

venerdì 23 maggio 2014

Domenica 25 Maggio, elezioni europee

Le elezioni europee si terranno in tutti i 28 stati membri dell'Unione europea tra il 22 e il 25 maggio, come deciso unanimemente dal Consiglio dell'Unione europea. Sono le ottave elezioni per il Parlamento europeo, che si tengono dal 1979, e le prime a cui partecipa la Croazia insieme agli altri stati membri. I cittadini italiani sono chiamati alle urne per eleggere i 73 membri del Parlamento, spettanti all'Italia.
seggi elettorali resteranno aperti nella sola giornata di domenica 25 Maggio, dalle ore 07:00 alle ore 23:00. Gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso l’ufficio elettorale di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di identità, la tessera elettorale. Qualora non rinvengano la propria tessera elettorale o rilevino che gli spazi per l’apposizione del timbro sono esauriti, potranno chiedere una nuova tessera agli uffici comunali che, a tal fine, garantiranno l’apertura al pubblico nelle giornate di venerdì 23 e sabato 24 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, mentre domenica per tutta la durata delle operazioni di voto. Per le modalità di voto, vi rimandiamo al video istituzionale, pubblicato sul sito web della RAI e visibile qui in basso.
Buon voto a tutti! 

lunedì 19 maggio 2014

Rassegna del Verde, il programma della XXXV edizione

San Sebastiano al Vesuvio- La rassegna del Verde, che si svolge annualmente nel Comune di San Sebastiano al Vesuvio, è giunta, quest'anno, all'edizione numero 35. Nacque alla fine degli anni settanta per volontà dell'allora sindaco Raffaele Capasso, che assieme a cittadini attivi e volenterosi realizzò un progetto che va avanti da oltre 30 anni.
L'evento, a cura dell’Assessorato Cultura - Pubblica Istruzione - Grandi Eventi - Università - Formazione - Legalità, prevede, come ogni anno, un ricco calendario di eventi, che si svolgono a partire dal mese di maggio fino al mese di settembre. Di seguito il programma integrale della XXXV edizione, pubblicato, solo in data odierna, sul portale istituzionale del Comune vesuviano.

sabato 17 maggio 2014

III edizione del concorso fotografico "Memorial Mario Milone"

In questa III edizione del "Memorial Mario Milone", organizzato dall'A.S.O.I.M. - Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale, l'attenzione sarà concentrata sugli aspetti naturali del Parco nazionale del Vesuvio. Il concorso fotografico sarà articolato in tre sessioni: animali selvatici, paesaggi, vegetazione e flora spontanee. Potranno partecipare al concorso tutti i simpatizzanti e amanti delle bellezze naturali e appassionati di fotografia. Ciascuna foto sarà valutata considerando tre elementi: l’aspetto tecnico, quello estetico e la peculiarità naturalistica. 
Si effettuerà una mostra delle fotografie in una giornata conclusiva, in cui avrà luogo anche la premiazione dei vincitori. Saranno premiate le due migliori foto di ciascuna sessione. Il primo classificato riceverà un buono dell’importo di 700 euro da spendere in attrezzature fotografiche, il secondo classificato riceverà in omaggio un cesto di prodotti tipici locali. Tutti i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione. La giuria sarà composta da un rappresentante dell’A.S.O.I.M., uno dell’AFNI ed uno del Parco nazionale del Vesuvio. Le fotografie dovranno pervenire alla segreteria organizzativa entro il 15 luglio 2014 in formato digitale e cartaceo. E' richiesta una quota di partecipazione di 10 euro per concorrente, il quale potrà presentare al massimo 10 fotografie. Il regolamento completo è disponibile a questo link.

mercoledì 14 maggio 2014

I numeri del successo di Let’s do it! Mediterranean

Oltre 100 associazioni e più di 1200 volontari hanno preso parte a questa straordinaria iniziativa di carattere internazionale riuscendo a ripulire più di 10 Km di costa e a raccogliere circa 1500 sacchi di rifiuti. Sono stati rimossi: copertoni (compreso uno di 300 Kg), frigoriferi, plastica, vetro, oltre 2000 bastoncini di cotton fioc ed, in alcuni casi, anche resti di animali ed di picnic. 
Questi sono i numeri di Let’s do it! Mediterranean, la grande campagna di pulizia delle spiagge e dei fondali marini, che si è svolta lo scorso fine settimana. Le azioni sono state coordinate in Italia dal Movimento Let's do It! Italy e sono state oltre una decina le iniziative promosse tra Campania, Lazio e Sardegna.
"Un grande successo che fa emergere un dato allarmante - afferma Vincenzo Capasso, coordinatore di Let's do It! Italy - lo stato di salute delle nostre acque è a rischio, occorre un'intervento di tutela serio da parte degli organi predisposti ed un maggior controllo su sversamenti abusivi che finiscono nelle acque. Rischiamo di non poter essere certi del pesce che mangiamo".
Il video, visibile in basso, testimonia l'impegno dei cittadini nella pulizia delle spiagge e del mare di Ercolano e di Napoli. Buona visione!

lunedì 12 maggio 2014

Girando intorno al Vesuvio 2014

Girando intorno al Vesuvio 2014 giunge quest'anno alla IV edizione. Le passeggiate, organizzate dal Movimento Cittadini per il Parco, avranno luogo da sabato 17 Maggio fino a domenica 13 Luglio. Quattordici eventi diluiti in due mesi - che spaziano dalle escursioni naturalistiche alle visite guidate a siti d'interesse storico-culturale, passando per gli immancabili eventi enogastronomici, con degustazioni di prodotti tipici del vesuviano - e numerosi i Comuni del Parco nazionale del Vesuvio che saranno interessati da quest'importante manifestazione. Di seguito il programma integrale degli eventi:
- Sabato 17 Maggio, alle ore 9:00, presso le Terme Vesuviane di Torre Annunziata, "Dalle terme di Oplontis alla Real Fabbrica d’armi", trekking urbano tra arte, storia e cultura. Maggiori informazioni posso essere richieste all’Associazione GiraOplonti (Vincenzo Marasco, 389428413 – oplontis76@hotmail.com). Pranzo su prenotazione.
- Domenica 18 Maggio, alle 8:30, presso il Castello Mediceo (sede del Parco Nazionale del Vesuvio), "L’ascensione al Gran Cono", da Ottaviano al Gran Cono del Vesuvio attraverso la Valle dell’Inferno. Maggiori informazioni possono essere richieste a Ciro Teodonno (3334742944 – cteodonno@alice.it).
Sabato 24 Maggio, alle ore 9:30, presso Piazza Madonna dell’Arco a Sant’Anastasia, "La risorsa agricoltura", visita all’azienda Real Frutta e ai vigneti di Cantine Olivella. Maggiori informazioni posso essere richieste a Luigi Bifulco (3314207700 – neanastasis@gmail.com) e Giovanni Marino (3482539506 – giovanni.casabarone@gmail.com). Pranzo su prenotazione.
- Sabato 31 Maggio, dalle ore 9:30 alle ore 13:00, presso via Settetermini a Boscoreale, "Il luogo del tesoro", apertura straordinaria dello scavo di Villa della Pisanella. Maggiori informazioni possono essere richieste all’Ufficio Cultura del Comune di Boscoreale (0818574334) e alla Pro Loco (339384316).
- Domenica 1 Giugno, dalla ore 9:30 alle ore 13:00, presso via Luisa San Felice a Boscoreale, "Le leggende del tesoro", apertura al pubblico del palazzo storico della famiglia De Prisco, prima proprietaria del tesoro ritrovato a Villa della Pisanella; visita guidata agli affreschi del ’700; esposizione di prodotti tipici. Maggiori informazioni possono essere richieste all’Ufficio Cultura del Comune di Boscoreale (0818574334) e alla Pro Loco (339384316).
- Lunedì 2 Giugno, alle ore 9:00, presso il Municipio a Massa di Somma, "La Castelluccia. Il sentiero dimenticato". Al termine del percorso, sosta presso l’Azienda Agricola Casa Barone per la colazione al sacco (ciascun partecipante deve provvedere a portarsela). Maggiori informazioni possono essere richieste a Ciro Teodonno (3334742944 – cteodonno@alice.it) e Raffaele Savarese (3339273740 – raffaelesavarese@alice.it).
- Sabato 7 Giugno, alle ore 10:00, presso la stazione della Ferrovia dello Stato a Torre del Greco, "Il Mare del Vesuvio", visita al Museo della Marineria Torrese; visita ai cantieri navali; visita ai Molini Marzoli. Maggiori informazioni possono essere richieste a Leopoldo Sorrentino (3491597229 – leopoldo.sorr@libero.it) e Lello Ricco (3488981870 – ricco_raffaele@libero.it). Pranzo al porto su prenotazione.
- Domenica 8 Giugno, alle ore 8,30, in via Panoramica Fellapane (altezza sbarra) a San Sebastiano al Vesuvio, "Gran Trekking del Vesuvio", ovvero il periplo del Vesuvio (difficoltà elevata). Maggiori informazioni possono essere richiesta a Ciro Teodonno (3334742944 – cteodonno@alice.it).
- Sabato 14 Giugno, alle ore 9:30, presso l’incrocio di via Fiorillo – Corso Vittorio Emanuele a Torre Del Greco, "Geocycle. Due ruote e un geologo", ciclo-escursione "geologica" alla scoperta della storia della linea di costa di Torre Del Greco. Maggiori informazioni possono essere richieste all’associazione Free Spirits on Tour (Fabio Altiero, 3392134001 – faltiero@gmail.com) e alla Cooperativa Sociale “Le Tribù” (Mirko Gallo, 3281428043).
- Domenica 15 Giugno, alle ore 9:30, presso Piazza Madonna dell’Arco a Sant'Anastasia, "Visita al Santuario della Madonna dell’Arco e al museo degli ex voto".  Maggiori informazioni possono essere richieste a Luigi Bifulco (3314207700 – neanastasis@gmail.com). Pranzo tipico su prenotazione.
- Domenica 22 Giugno, alle ore 9:00, presso il ristorante Kona, in via Osservatorio (che porta al Gran Cono) a Ercolano, "Il professor Vulcano. Riflessioni e proposte per educare nella città vesuviana", forum tematico apertolo in collaborazione con il Movimento di Cooperazione Educativa; passeggiata panoramica sul sentiero n. 4 (difficoltà bassa); sosta presso le baracche forestali per la colazione al sacco (ciascun partecipante deve provvedere a portarsela). Maggiori informazioni possono essere richieste ad Arturo Montrone (3934912400 – arturomontrone@virgilio.it) e Giovanni Marino (3482539506 – giovanni.casabarone@gmail.com).
- Sabato 28 Giugno, alle ore 16:00, in via Panoramica Fellapane (altezza sbarra) a San Sebastiano al Vesuvio, "Albicocca Day", mostra mercato delle albicocche vesuviane; "Sweet albicocca", gara di pasticceria. Maggiori informazioni possono essere richieste all’Azienda Agricola Casa Barone (0810606007 – lidia.casabarone@gmail.com) e Giovanni Marino (3482539506 – giovanni.casabarone@gmail.com).
- Domenica 29 Giugno, alle ore 9:30, in via Fruscio presso l’omonima azienda a Boscotrecase, "La via del Lacryma Christi e le lave del 1872", visita all'azienda vitivinicola "Terre di Sylva Mala". Degustazione su prenotazione. Maggiori informazioni possono essere richieste a Umberto Saetta (3355842706 – umbertosaetta@gmail.com). Degustazione su prenotazione.
- Domenica 13 Luglio, dalle ore 9:30 alle ore 13:30, presso l’Orto Botanico del Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli a Portici, "Studenti in mostra", mostra mercato organizzata dagli studenti delle associazioni Jeaf e AUSF; attività didattiche per bambini; lezioni di entomologia e esperimenti di genetica del piennolo; "Amico Pomodoro", laboratorio di manifattura del piennolo in collaborazione con il Consorzio di Tutela del pomodorino del piennolo del Vesuvio Dop. Maggiori informazioni possono essere richieste a Stefania Cozzolino (3662480633 – stefuska.cozzolino@gmail.com).
Per ulteriori approfondimenti, vi consigliamo di visitare la pagina facebook di Cittadini per il Parco.